Storie di viaggio

La gioia del viaggio da solista

Pin
Send
Share
Send
Send



Questo è un post di Laura, il nostro esperto di viaggi femminili. Viaggiare da soli non deve essere spaventoso; infatti, potresti finire per amarlo.

Viaggiare da soli non è sempre facile Mette alla prova la mia pazienza, il coraggio e la volontà di adattarmi a situazioni al di fuori della mia zona di comfort. Ma nonostante le sfide, a causa dei viaggi da solista, ho incontrato persone e ho avuto avventure che non pensavo avrebbero avuto altrimenti. Viaggiare da solo mi ha insegnato molte cose e ha aperto molte grandi porte. Alcuni dei miei ricordi preferiti sono qui sotto:


Vieni a stare con me

Mentre stavo in piscina ad Aqaba, in Giordania, venni avvicinato da due donne che stavano insegnando ad Amman. Uno di loro mi aveva visto correre quella mattina e mi informò che anche lei correva nelle corse del Mar Morto. Mi ha gentilmente invitato a stare con lei ad Amman. Anche se abbiamo avuto meno di una conversazione di cinque minuti, l'ho contattata mentre andavo ad Amman e ho finito per rimanere cinque notti con lei. Avrei potuto essere cinico e sospettoso, ma invece ho deciso di portare questo estraneo sulla sua offerta e andare con la mia intuizione. Per questo motivo mi sono divertito molto a stringere nuove amicizie e a conoscere sia la comunità locale che quella degli espatriati. Se fossi stato in un gruppo di tre o quattro, questa offerta non sarebbe potuta venire a modo mio.

Hai bisogno di un passaggio?

Un impiegato dell'albergo a Dana, in Giordania, aveva un amico che si recava ad Amman che si offriva di farmi scendere a Madaba lungo la strada. Era un po 'fuori mano, e non ero sicuro di prendere un passaggio da un ragazzo a caso. Ma sapevo anche quanto seriamente i giordani nel settore dell'ospitalità valessero la reputazione. Il mio albergatore non mi mandava con qualcuno di cui non si fidava. Il suo amico aveva un piccolo camioncino, quindi c'era solo spazio per un passeggero. L'ho portato in giro, e mi ha persino chiamato più tardi per assicurarmi di aver trovato la mia strada a Madaba. Si è scoperto che l'amico era un geologo e durante il viaggio mi ha dato una lezione di scienze sull'ambiente circostante e mi ha mostrato il suo laboratorio quando ci siamo fermati a lasciare i campioni.

Vieni a cena

Dopo averlo fatto in Namibia, sono andato al paracadutismo per il mio compleanno a Swakopmund. È stato qui che ho incontrato tre persone provenienti dall'Irlanda che erano incuriosite dal fatto che io fossi una donna che viaggia da sola. Stavano facendo un lavoro di consulenza per il governo nella capitale, Windhoek, e mi hanno invitato a venire a cena con loro quando sono tornato. Volevano sapere tutto sul mio viaggio. Li ho presi per la cena, e dal momento che sono irlandesi, hanno anche insistito per avere più drink! Mi sono divertito molto a creare nuovi amici semplicemente perché ero da solo.

La gentilezza degli estranei

In molti posti che ho viaggiato, non era comune vedere una donna che viaggia da sola. Di conseguenza, ho avuto spesso persone che mi cercavano, se stesse prendendo l'autobus giusto o trovando la mia pensione. Su un autobus per Monkey Bay in Malawi, il mio compagno di posto stava scendendo prima di me. Mi ha dato il suo numero di cellulare e mi ha chiesto di scrivergli un messaggio quando sarei arrivato sano e salvo, in modo che non si preoccupasse. E no, non era un tipo inquietante; era sulla quarantina, aveva figli e mi stava davvero guardando. In Malesia, ho incontrato un signore anziano su un autobus che si è offerto di portarmi a fare un giro turistico intorno a Penang, perché lui e sua moglie adorano mostrare la gente intorno. E in Italia, ho avuto così tante persone che mi hanno gentilmente dato indicazioni quando ho avuto quella smarrita occhiata smarrita sul mio viso. Queste sono tutte opportunità che si sono verificate perché ero da solo e non con un gruppo.

Mentre le persone sono state più che disponibili ad aiutarmi anche quando ho un compagno di viaggio, mi piace sapere che come viaggiatore da solista, sono destinato ad avere avventure interessanti e inaspettate e incontrare persone davvero fantastiche - come risultato dell'essere solo. Ed è per questo che probabilmente viaggerò di nuovo da solo e perché penso che tutti dovrebbero viaggiare da soli ad un certo punto, anche se solo per un po '.

Laura Walker gestisce il sito web A Wandering Sole. Ha fatto il giro del mondo da sola e non ha paura solo perché è una ragazza. Puoi ottenere più consigli di viaggio dal suo sito web o ricontrollare qui ogni altro giovedì per altre sue storie dalla strada.

Conquering Mountains: la guida per viaggiare in solitaria

Per una guida completa da A a Z su un viaggio da solista, guarda il nuovo libro di Kristin Addis, Conquistare le montagne. Oltre a discutere molti dei consigli pratici di preparazione e pianificazione del viaggio, il libro affronta le paure, la sicurezza e le preoccupazioni emotive che le donne hanno sul viaggiare da soli. Contiene oltre venti interviste con altri scrittori e viaggiatori di viaggi femminili. Clicca qui per saperne di più sul libro, su come può aiutarti e puoi iniziare a leggerlo oggi!

Guarda il video: I senza nome - Gruppo musicale di Gioia del Colle in ''QUESTO E' AMORE'' (Ottobre 2022).

Загрузка...

Pin
Send
Share
Send
Send