Storie di viaggio

Come NON sentirsi sopraffatti

Pin
Send
Share
Send
Send



Aggiornamento: 17/07/18 | 17 luglio 2018

Pianificare un viaggio può essere stressante.

Da dove inizi? Cosa dovresti fare prima? Qual è il secondo passaggio? Funzionerà tutto? C'è un percorso migliore da prendere? C'è molto da pensare!

Prendersi una pausa e viaggiare in tutto il mondo è un grande cambiamento di vita, ed è facile sentirsi sopraffatti. I viaggi di più mesi non succedono. C'è molto da fare per trasformare i tuoi sogni in realtà.

E la tua lista di cose da fare può sembrare infinita.

Quindi come riesci a smettere di sentirti sopraffatto? Come superare l'ansia di non sapere da dove cominciare?

È facile - e ho sviluppato un processo in quattro fasi unico per farlo (in attesa di brevetto):

Per prima cosa, acquista il tuo biglietto aereo dove vuoi andare per primo. (Non sei sicuro di dove vuoi iniziare? Semplice, inizia dove il biglietto aereo è il più economico.)

In secondo luogo, spegni il computer e smetti di visitare 93,754,302,948,320 siti web sui viaggi (tranne il mio - dovresti sempre leggere il mio!). Soffrirai di sovraccarico di informazioni se non lo fai.

Terzo, esci con i tuoi amici e festeggia la data di inizio del tuo viaggio.

In quarto luogo, sorridi.

Ecco - questo è tutto. Hai comprato il tuo biglietto aereo. Stai andando. Non si può tornare indietro. Non c'è più bisogno di preoccuparsi. Tutte le altre pianificazioni sono secondarie.

Una volta ho sentito in un evento del settore che le persone guarderanno fino a 20 siti web nel corso di 40 ore mentre stanno facendo ricerche sul loro viaggio.

VENTI SITI WEB E QUATTRO ORE!

Questo è prima ancora che prenotino qualcosa !!!

Non c'è da meravigliarsi se ricevo così tante e-mail da persone che dicono "Matt, mi sento come se fossi al di sopra della mia testa".

L'informazione è potere, ma nella nostra società sovraccarico di informazioni, troppe risorse ci lasciano in conflitto e impotenti.

Capisco che potresti provare molta ansia pianificando il tuo viaggio dal momento che vuoi essere sicuro che tutto vada bene. Ricordo com'era quando stavo pianificando il mio primo viaggio. Ho avuto tutte le guide sotto il sole nella mia stanza. Ho creato fogli di calcolo. Ho fatto ricerche su tutto. Ho preparato più itinerari. Ho avuto liste su liste. Ero costantemente preoccupato di avere "il viaggio perfetto".

Sono stato lì e ho capito, ma posso dirti da anni di esperienza che più pianifichi il tuo viaggio, maggiore è l'ansia che affronterai. Ti sentirai sopraffatto da così tante informazioni che non farai altro che stressarti.

Pianificazione ti dà un senso di proprietà sul tuo viaggio. C'è gioia in esso. È una delle parti migliori del viaggio.

Ma l'overplanning porterà allo stress, e posso dirti dalle esperienze passate che i tuoi piani cambieranno comunque.

Qualcuno ti parlerà di una nuova destinazione e correrai là fuori invece di andare ad Amsterdam.

Passerai per le strade e in ristoranti inaspettati.

Incontrerai un gruppo di persone che ti convinceranno a rimanere su quell'isola tropicale con loro solo un po 'di più.

In breve, i piani cambiano, quindi non esagerare. Hai un'idea generale di quale direzione vuoi andare, pianifica le tue prime soste e poi lascia che il vento ti porti.

Non farti un piano lungo. Non lo seguirai comunque.

Nel 2006, il mio primo itinerario in Europa doveva assomigliare a questo:

Oslo -> Praga -> Milano -> Firenze -> Roma -> Napoli -> Corfù -> Metorea -> Atene -> Isole Greche -> Atene

Ma è finito così:

Oslo -> Praga -> Milano -> Firenze -> Roma -> Venezia -> Vienna -> Amsterdam -> Costa del Sol -> Barcellona -> Amsterdam -> Atene

Quasi niente ha funzionato come avevo programmato. Ha funzionato meglio. Cose più fresche e interessanti e persone che mi hanno trascinato in una direzione diversa. Il mio recente viaggio nel Sud-Est asiatico è stato completamente cambiato quando un amico ha detto "Vuoi venire a trovarmi a Chiang Mai?" Invece di volare a Bangkok, sono finito a Chiang Mai e poi in Laos!

Raramente ho mantenuto i miei piani originali. Non conosco molti viaggiatori che hanno.

Dopo aver prenotato il volo, vieni con un elenco di tutto ciò che devi fare prima di andare (non sarà lungo quanto pensi): acquistare il tuo zaino, acquistare un'assicurazione di viaggio, ottenere i tuoi visti se necessario, ottenere nuove carte bancarie, prenotazione di un ostello, cancellazione del cavo, ecc. ecc. La maggior parte di questa roba può essere fatta alcuni mesi prima di andare.

Vai in fondo alla tua lista.

Dai un'occhiata.

Dai un'occhiata.

Dai un'occhiata.

Compra un libro o due per raccogliere alcune conoscenze generali su come viaggiare e preparare il viaggio. Leggi una guida e fatti un'idea di dove stai andando. Sviluppa un piano generale e poi inserisci i dettagli lungo il percorso.

Non puoi davvero sapere cosa farai in una destinazione prima di arrivarci. Leggi la guida sul tuo volo perché è quando è importante.

Non puoi fare o modificare nulla finché non inizi il tuo viaggio e il materiale pre-viaggio richiede molto meno tempo di quanto pensi.

Respirare.

Rilassare.

Tutto funzionerà da solo.

E quando lo fai, ti chiedi perché hai sottolineato così tanto all'inizio.

Articoli Correlati:

  • Troppi luoghi: superare il paradosso della scelta
  • Perché è bello viaggiare senza un piano
  • 12 cose che direi a qualsiasi nuovo viaggiatore
  • Come viaggiare per il mondo a $ 50 al giorno

    Mio New York Times la guida best-seller dei libri tascabili ai viaggi nel mondo ti insegnerà come padroneggiare l'arte del viaggio risparmiando denaro, scendendo da sentieri battuti e facendo esperienze di viaggio più ricche e locali. Clicca qui per saperne di più sul libro, su come può aiutarti e puoi iniziare a leggerlo oggi!

    Guarda il video: Come vincere con le 10 emozioni più dolorose - Perle di Coaching (Ottobre 2022).

    Загрузка...

    Pin
    Send
    Share
    Send
    Send