Storie di viaggio

Come stare al sicuro quando si viaggia come una femmina

Pin
Send
Share
Send
Send



Aggiornamento: 21/08/2018 | 21 agosto 2018

Kristin Addis da Sii la mia musa di viaggio è il nostro go per un esperto di viaggi femminili soliste e scrive una rubrica per gli ospiti con suggerimenti e consigli. È un argomento importante che non riesco a coprire adeguatamente, quindi ho invitato un esperto a condividere i suoi consigli. Questo mese la sua rubrica è dedicata ai consigli per la sicurezza poiché è stata una domanda frequente tra le donne che viaggiano.

Una delle preoccupazioni principali per la maggior parte dei potenziali viaggiatori solitari è la sicurezza. Posso stare al sicuro da solo? Come posso convincere i miei amici e la mia famiglia che starò bene? La buona notizia è: sì, sarai al sicuro sulla strada. È più facile di quanto pensi perché hai già le competenze di cui hai bisogno - gli stessi metodi che usi per stare al sicuro a casa sono rilevanti anche all'estero.

La maggior parte delle persone ha paura prima di iniziare la loro prima avventura da solista (o nel mio caso, la 30a avventura da solista). È facile essere nervosi prima di andare in un posto nuovo. Ci sono molti fattori sconosciuti (farai degli amici? Sarai al sicuro?) Che ti girerai nel cervello.

Ma è tutto nella tua testa. Il tuo cervello sta creando scenari peggiori che probabilmente non succederanno. Ho scoperto che seguire alcune semplici regole è sufficiente per mantenere me (e te) al sicuro sulla strada.

Consiglio di sicurezza n. 1: fidati dell'istinto


C'è molto da dire sul potere dell'intuizione. Se qualcosa o qualcuno ti dà un'aria inquieta, non c'è da vergognarsi nell'andare via o nel dire no. Se il tuo istinto ti sta dicendo che qualcosa non sembra giusto, ascoltalo. Questo senso diventa naturalmente più accentuato nel tempo da viaggiatore solitario.

Alcune persone pensavano che fossi pazzo e persino stupido a fare l'autostop attraverso la Cina, ma dopo anni sulla strada, mi sono fidato del mio intuito abbastanza da suonare il campanello d'allarme se qualcosa non andava bene. Ci sono stati momenti, come a tarda notte a Roma, quando mi è stato offerto un passaggio e ho subito detto di no perché sapevo che qualcosa non andava. È sorprendente quanto l'ascolto di quella vocina nella parte posteriore della tua mente possa guidarti nella giusta direzione.

Consiglio di sicurezza n. 2: non aver paura di dire di no


Non temere di deludere le persone dicendo semplicemente sì quando è giusto. Il tuo viaggio da solista riguarda te e nessun altro.

A volte nei bar e negli ostelli, la mentalità del gruppo per continuare a bere e la pressione per partecipare a un altro giro di colpi è presente quotidianamente.

Diventare troppo intossicati può portare a problemi seri. Tenerlo a pochi drink al massimo se sei da solo senza nessuno a cui badare. Non posso dirvi per quanto tempo la mia lista è di amici che sono stati derubati in vicoli in Spagna o aggrediti in una Berlino altrimenti sicura perché sono diventati troppo intossicati. Può accadere facilmente, soprattutto quando si è in aree feste o con persone di partito. Per questo e altri motivi personali, ho smesso di bere alcolici completamente, a casa e in viaggio, e questo non solo mi ha tenuto più al sicuro ma mi ha anche portato ad incontrare persone nei miei viaggi che sono interessati a cose diverse dalle feste, e questo è ha portato a esperienze più arricchenti in generale.

Consiglio di sicurezza n. 3: mantieni un portafogli e un fischietto finti

Per tenere al sicuro i tuoi oggetti di valore più importanti, alcuni viaggiatori suggeriscono di utilizzare un portafogli fittizio, che è un portafoglio finto che contiene alcune carte di credito annullate e un po 'di denaro. Basta che un aspirante ladro pensi di ottenere qualcosa di utile pur mantenendo i tuoi veri oggetti di valore ben nascosti (come sotto la suola della scarpa).

Un altro strumento importante è qualcosa che fa rumore. Un fischio è tornato utile più di una volta per me, soprattutto quando mi ricordai della storia di un'altra viaggiatrice solista che una volta l'aveva usata per scacciare le scimmie rabbiose in Indonesia. Feci la stessa cosa diversi mesi dopo, quando, in una frazione di secondo, ricordai di usare il mio fischietto mentre una scimmia arrabbiata si stava avvicinando a me. Mostra che non sai mai quanto sia utile qualcosa di così piccolo.

Consiglio di sicurezza n. 4: ottenere consigli dalla gente del posto


Sfrutta appieno le piattaforme disponibili online per capire cosa cercare nella zona in cui ti trovi, soprattutto se è la prima volta che viaggi da solo nell'area. Ci sono molte comunità online come TripAdvisor, Lonely Planet e gruppi di Facebook in cui gli aggiornamenti sono condivisi da residenti, espatriati ed esperti. Trovo che porre domande di sicurezza su queste piattaforme sia a volte più affidabile di alcuni siti Web di informazioni di viaggio poiché sono molto più attuali, anche se non sarebbe male ricercare su truffe e pericoli comuni nella propria destinazione. Per gli americani, quello sarebbe l'ufficio degli affari consolari.

Chiedi ai dipendenti del tuo hotel o guesthouse quali truffe fare attenzione. Scopri non solo ciò che dovresti vedere durante la tua visita, ma anche quali aree da evitare. Nessuno lo sa meglio delle persone che vivono lì tutto l'anno. Infine, un tour a piedi stimabile all'inizio del tuo viaggio in una nuova città non è solo un ottimo modo per avere un'introduzione adeguata all'area, ma anche l'opportunità di porre domande e ottenere maggiori consigli sulla sicurezza dalla tua guida locale.

Consiglio di sicurezza n. 5: vestire in modo appropriato


Vesti come un locale per mimetizzarti. Distinguendosi, rischi di più di un semplice fischio. È una realtà triste, ma in alcuni paesi le donne non possono vestirsi come vogliono e devono coprirsi.

Nei paesi tradizionalmente musulmani, ad esempio, indossare pantaloncini e canotte non è consigliabile e può essere percepito come offensivo. È meglio coprire almeno le spalle e le ginocchia. Fai qualche ricerca su cosa è appropriato indossare prima di imballare.

Sembra ovvio, ma è ancora troppo comune vedere ragazze in topless sulle spiagge della Thailandia, o pantaloncini corti e top in Malesia e Indonesia. Per essere rispettati, è importante rispettare i costumi e i livelli di modestia della gente del posto.

Consiglio di sicurezza n. 6: non camminare da solo di notte


In alcuni paesi, è perfettamente sicuro camminare da soli di notte. In altri potrebbe essere pericoloso. Uscire di notte in gruppo o chiedere di essere accompagnato da qualcun altro nella vostra pensione o hotel è sempre intelligente.

Purtroppo l'ho imparato nel modo più duro dopo che qualcuno mi ha afferrato al buio mentre camminavo lungo un sentiero sterrato in Nepal. La polizia locale e il proprietario della mia pensione erano entrambi disorientati, dicendo che quel genere di cose non accadeva mai lì. Bene, si scopre che lo fa, e ho fatto in modo di non essere mai solo di notte da quel momento in Nepal, e ora mi assicuro di non camminare da solo a tarda notte.

Consiglio di sicurezza n. 7: crea copie dei tuoi documenti importanti

Anche se speriamo sempre che non accada nulla, è importante essere preparati per lo scenario peggiore. Fai copie dei tuoi documenti importanti, inclusi passaporto, carta d'identità e tessere assicurative, e conservali in tutte le borse che porti. Conserva anche le copie elettroniche, nel caso in cui si verifichi il peggio e perdi la copia cartacea insieme al documento fisico. Scatta foto di tutti i tuoi documenti importanti e memorizzali sul telefono e sul laptop, oltre a caricarli su un server cloud sicuro.

Raccomando anche di scattare foto di dispositivi elettronici con cui si viaggia e di caricarli su un server cloud. Ciò ti aiuterà a dimostrare che sei proprietario dell'elemento nel caso in cui sia necessario presentare una richiesta di risarcimento.

Consiglio di sicurezza n. 8: conoscere i numeri di emergenza locali

Cerca online il numero di emergenza locale prima di partire o chiedi al personale della reception ovunque tu sia. Ci sono anche app, come TripWhistle, che forniscono numeri di emergenza da tutto il mondo. Naturalmente, lo scenario migliore è che non si debba mai usarlo, ma è sempre intelligente essere preparati nel caso ne abbia bisogno.

Consiglio di sicurezza n. 9: Fai sapere agli amici dove ti trovi


Assicurati che qualcuno (un amico, un familiare o un compagno di viaggio) conosca il tuo itinerario e dove dovresti essere in un dato momento. Cerca di non uscire completamente dalla rete o per lunghi periodi di tempo, specialmente se hai genitori preoccupati a casa. Se cambi i tuoi piani - perché è destinato a succedere qualche volta - non dimenticare di far sapere a qualcuno. Gli internet cafè sono generalmente facili da trovare, e molti paesi hanno schede SIM economiche ($ 20 o meno) che ti aiuteranno a rimanere in contatto se hai un telefono sbloccato. Inoltre, se sei in movimento, avere l'accesso a Internet per prenotare i viaggi e trovare indicazioni stradali è spesso una manna dal cielo.

***
In chiusura, viaggiare da soli è meraviglioso. Ti permette di prendere tutte le tue decisioni di viaggio, promuove la crescita personale e l'indipendenza, e può anche essere un po 'più sicuro, dato che puoi goderti un po' più di quello che ti circonda se un amico ti distrae. Viaggiare da solo aiuta ad acuire l'intuizione e, nonostante le preoccupazioni tipiche, spesso non è più pericoloso della tua città.

Lo stesso buon senso che usi a casa è rilevante all'estero. Non è scienza missilistica, e finché sei intelligente su di esso e segui questi semplici consigli, sei pronto per un'avventura positiva.

Kristin Addis è un'esperta di viaggi femminile solista che ispira le donne a viaggiare per il mondo in modo autentico e avventuroso. Un ex banchiere d'investimento che ha venduto tutti i suoi averi e lasciato la California nel 2012, Kristin ha viaggiato da solo per il mondo per oltre quattro anni, coprendo ogni continente (tranne che per l'Antartide, ma è sulla sua lista). Non c'è quasi niente che non proverà e quasi da nessuna parte non esplorerà. Puoi trovare altre sue riflessioni su Be My Travel Muse o su Instagram e Facebook.

Conquering Mountains: la guida per viaggiare in solitaria

Per una guida completa da A a Z su un viaggio da solista, guarda il nuovo libro di Kristin, Conquistare le montagne. Oltre a discutere molti dei consigli pratici di preparazione e pianificazione del viaggio, il libro affronta le paure, la sicurezza e le preoccupazioni emotive che le donne hanno sul viaggiare da soli. Contiene oltre 20 interviste con altri scrittori e viaggiatori di viaggi femminili. Clicca qui per saperne di più sul libro, su come può aiutarti e puoi iniziare a leggerlo oggi!

Prenota il tuo viaggio: suggerimenti e trucchi logistici

Prenota il tuo volo
Trova un volo economico usando Skyscanner o Momondo. Sono i miei due motori di ricerca preferiti. Inizia con Momondo.

Prenota il tuo alloggio
Puoi prenotare il tuo ostello con Hostelworld. Se vuoi stare altrove, usa Booking.com poiché restituiscono costantemente le tariffe più economiche. (Ecco la prova).

Non dimenticare l'assicurazione di viaggio
L'assicurazione di viaggio ti proteggerà da malattie, infortuni, furti e cancellazioni. Non faccio mai un viaggio senza di esso. Ho usato World Nomads per dieci anni. Dovresti anche tu.

Hai bisogno di qualche attrezzatura?
Dai un'occhiata alla nostra pagina delle risorse per le migliori aziende da usare!

Guarda il video: Baby K - Voglio ballare con te Videoclip ft. Andrés Dvicio (Ottobre 2022).

Загрузка...

Pin
Send
Share
Send
Send