Storie di viaggio

Come si può sperimentare Parigi degli anni '20 oggi


Se c'è un'epoca che vorrei visitare più di ogni altra, è Parigi negli anni '20. Sono innamorato di quel decennio. La letteratura, il jazz, l'ottimismo, lo stile e l'atmosfera: mi piace tutto. Midnight in Paris è il mio film preferito a Parigi, e spesso desidero poter fare quella vita vera.

Tuttavia, a meno che tu non abbia una macchina del tempo, non puoi davvero visitare Parigi degli anni '20. Ciò che ha reso les Années folles speciale non può mai essere rivissuto: lo spirito, la psiche, le persone e la musica sono svaniti da tempo. Ma, come abbiamo visto con l'aumento delle feste a tema Gatsby e delle barre in stile proibizionista, puoi fingere! Ed è quello che ho fatto in una recente visita a Parigi, dove ci sono ancora abbastanza punti che ricreano l'atmosfera dell'epoca per riempire una visita.

Cose da vedere e da fare

  • 20 rue Jacob - Negli anni '20, molti espatriati americani ospitavano saloni che avrebbero riunito artisti e scrittori per discutere e discutere argomenti specifici. Uno dei più famosi è stato guidato dalla scrittrice Natalie Clifford Barney. Sebbene l'edificio in cui visse sia stato ricostruito dalla sua epoca, durante il giorno, puoi spesso sbirciare nel cortile e nel giardino dove teneva i suoi saloni.
  • Il giardino del Lussemburgo (Jardin du Luxembourg, 6 ° arrondissement) - Questo è uno dei miei posti preferiti da tutti i tempi da visitare quando sono a Parigi. Questi bellissimi e giganteschi giardini, che circondano il Palazzo del Lussemburgo (ora sede dell'Assemblea nazionale), sono anche pieni di sentieri, sedie per rilassarsi, stagni e fontane, statue e prati finemente curati che non possono fare a meno di ispirare e rilassarti. In una giornata calda, i giardini sono pieni di gente. Ai suoi tempi, anche Ernest Hemingway era un fan, e si dice che abbia scritto molto durante le sue passeggiate nei giardini.
  • Shakespeare & Co. (37 Rue de La Bûcherie, www.shakespeareandcompany.com) - Situata di fronte a Notre Dame, Shakespeare & Co. è una delle librerie più iconiche al mondo. Il negozio originale aprì nel 1919 e divenne un famoso ritrovo per scrittori come Ezra Pound, Ernest Hemingway, James Joyce e altri che si immaginavano scrittori (Hemingway's A Moveable Feast ha un capitolo sulla sua visita). La posizione originale è stata chiusa durante la seconda guerra mondiale. Il negozio e la sede attuali risalgono al 1951. Cattura ancora lo spirito della classe degli scrittori e fa molto per supportare gli scrittori (ha 13 letti che gli scrittori possono dormire gratis!), Ospitando letture ed eventi durante tutto l'anno. Adoro vagare tra le sue pile e scegliere titoli sconosciuti.
  • Montmartre - La Rive Gauche era il ritrovo principale di artisti e scrittori, ma quando attraversarono la Senna, andarono a Montmartre, dove i negozi, i caffè e i ristoranti economici servivano da sfondo alle loro discussioni e ai loro lavori. Dipingevano nelle piazze, discutevano per le strade e vagavano per le strade minuscole di ciottoli in pensiero solitario. Oggi, grazie agli alloggi economici, l'area è ancora sede di artisti e pittori (anche se è molto più turistica)!
  • 27 rue de Fleurus - Un altro salone è stato ospitato dalla famosa Gertrude Stein, che viveva a questo indirizzo. Chiunque fosse qualcuno li ha assistiti, inclusi Joyce, Hemingway, Pablo Picasso, Henri Matisse, F. Scott Fitzgerald, Guillaume Apollinaire ed Ezra Pound. Oggi, rue de Fleurus è una strada tranquilla e la casa in cui è vissuta è stata ristrutturata, ma sopra l'indirizzo c'è un cartello che segna questo posto famoso, così puoi sederti un attimo e immaginare come sarebbe stato vedere tutto i grandi entrano ed escono!

Dove mangiare

  • Les Deux Magots(6 Place Saint-Germain des Prés, www.lesdeuxmagots.fr) e Café de Flore(172 Boulevard Saint-Germain, www.cafedeflore.fr) - Questi due caffè sono più sinonimo di Lost Generation (quelli che sono cresciuti durante e subito dopo la prima guerra mondiale). Situati l'uno vicino all'altro nel quartiere alla moda di Saint-Germain-des-Prés di Parigi, questi caffè sono dove tutti gli artisti e gli scrittori sono apparsi negli anni '20. Picasso, Hemingway (di nuovo), Simone de Beauvoir, André Gide, Jean Giraudoux, Jean Paul Sartre - sono sempre stati qui. Les Deux Magots si trova all'angolo tra Boulevard Saint-Germain e Rue Bonaparte e riempie il marciapiede con sedie e tavoli, mentre l'interno conserva il suo aspetto antico: pareti bianche, colonne e grandi specchi. Il Café de Flore, con le sue grandi piante e fiori nell'ingresso, è più accogliente, ma conserva anche il pavimento in marmo vecchio stile e i sedili in pelle rossa.
  • La Closerie des Lilas(171 Boulevard du Montparnasse, www.closeriedeslilas.fr) - All'estremità dei Giardini del Lussemburgo, troverete questo piccolo caffè con interni scarsamente illuminati e un grande patio esterno nascosto dalla strada da piante giganti. Si dice che Hemingway abbia letto qui The Great Gatsby. Come gli altri luoghi, l'interno è ancora identico a come erano gli anni '20.
  • Le Polidor (41 Rue Monsieur le Prince, www.polidor.com/en) - A mezzanotte a Parigi, è qui che Gil incontra il suo idolo, Ernest Hemingway. Durante gli anni '20, questo era in realtà un luogo popolare per artisti del calibro di Joyce, Hemingway, André Gide e Antonin Artaud. Grazie al film, il ristorante è in piena espansione, ma se riesci a trovare un posto, vedrai che gli interni e le decorazioni in legno massiccio sono cambiati di poco dagli anni '20. Immagina di essere seduto accanto ad un famoso artista del giorno con cibo e vino deliziosi!

Dove ascoltare la musica


Non ci sono molti club musicali e jazz originali rimasti negli anni '20. La maggior parte ha spostato l'attenzione, ma se vuoi ascoltare della buona musica, ti consiglio queste tre jazz bar:

  • Le Caveau de la Huchette (5 Rue de la Huchette, www.caveaudelahuchette.fr) - Questo posto è diventato sempre più popolare da quando è stato menzionato nel film di successo La La Land.
  • Le Caveau des Oubliettes (52 Rue Galande, www.caveau-des-oubliettes.com) - Un club fantastico nel Quartiere Latino. Questo piccolo locale è una ex grotta di vino risalente a secoli fa. Piccolo e intimo, è il mio preferito dei tre.
  • Le Duc des Lombards (42 Rue des Lombards, www.ducdeslombards.com) - Sulla riva destra, questo jazz club è probabilmente il più famoso (e turistico) della città, ma ottiene spettacoli incredibili e sfoggia uno dei migliori jazz e blues del mondo. la zona!

Dove bere

  • Harry's New York Bar (5 Rue Daunou, www.harrysbar.fr/en) - Qui è dove hanno creato il Bloody Mary e il Sidecar. Questo bar anonimo si aprì nel 1911 e fu un popolare ritrovo per Fitzgerald e Hemingway. Il piccolo bar, con la sua profonda finitura in legno, i soffitti intagliati e i sedili in pelle rossa, rimane intatto.
  • Dingo Bar(10 Rue Delambre) - Qui è dove Hemingway incontrò per la prima volta Fitzgerald. Era popolare con la Lost Generation perché era uno dei pochi posti aperti tutta la notte (e gli piaceva fare festa fino a tardi la mattina). Oggi, è un ristorante italiano chiamato L'Auberge de Venise, ma il bar originale rimane e puoi ancora venire a far finta di bere qualcosa con "Papa".
  • The Prescription Cocktail Club (23 Rue Mazarine, www.prescriptioncocktailclub.com) - Dalla strada, tutto quello che vedi è una finestra con le tende, ma quando entri, ti viene in mente uno speakeasy in stile New York degli anni '20. È vero, questo posto non esisteva negli anni '20, ma se sei alla ricerca di cocktail incredibili, di un ambiente e di una classe che dice "benvenuto nella storia", fai un salto al bar di marmo e goditi un drink in questo bar buio illuminato mattoni a vista e mobili vecchio stile.
  • The Little Red Door(60 Rue Charlot, www.lrdparis.com) - Situato nel Marais, questo è un altro bar che cerca di ricreare l'atmosfera rumorosa degli anni '20. È facile superare la piccola porta rossa di un edificio anonimo che nasconde questo bellissimo bar con pareti in mattoni, mobili eclettici e cocktail (forti) sorprendenti. Mentre manca la vera sensazione degli anni '20 del Prescription Cocktail Club, è comunque un posto divertente da visitare!

*** Come Hemingway scrisse una volta, "Se sei abbastanza fortunato da aver vissuto a Parigi da giovane, allora ovunque tu vada per il resto della tua vita, rimane con te, perché Parigi è una festa mobile." Parigi ha molto cambiato da quando Les Années folles, e anche se non sarà mai lo stesso, potrai visitare i vecchi ritrovi e - solo per un momento - trasportarti indietro nel tempo e immaginare com'era.

Libri e film consigliati

  • Una festa mobile di Ernest Hemmingway
  • Quando Parigi sfrigolò di Mary McAuliffe
  • Tutti erano così giovani di Amanda Vaill
  • Parigi negli anni '20 con Kiki de Montparnasse di Xavier Girard
  • Shakespeare and Company di Sylvia Beach
  • Flapper: sei donne di una generazione pericolosa di Judith Mackrell
  • Parigi senza fine: la vera storia della prima moglie di Hemingway di Gioia Diliberto
  • The Crazy Years: Parigi negli anni Venti di William Wiser
  • Mezzanotte a Parigi, diretto da Woody Allen

Credito fotografico: 4, 5