Storie di viaggio

Un viaggio attraverso il Madagascar: note sul privilegio del viaggio


Due anni fa, ho scritto su come privilegiati e fortunati siamo in grado di viaggiare per il mondo. Non importa le nostre circostanze, stiamo facendo qualcosa che la maggior parte del mondo non avrà mai la possibilità di fare. La maggior parte delle persone non lascia mai il proprio paese, per non parlare del proprio continente.

Anche se stiamo raschiando a malapena due penny insieme mentre dividiamo il mondo, siamo abbastanza fortunati. Ho scritto allora (e mi dispiace per aver citato me stesso):

Nel "lasciare il tuo lavoro per viaggiare per il mondo" cheerleading succede spesso sui siti web di viaggi (incluso questo), spesso dimentichiamo che non è facile per tutti.

Ci sono quelli per cui nessun cambiamento di mentalità, tagli alla spesa, o consigli di budget li aiuteranno a viaggiare - quelli che sono troppo malati, hanno genitori o figli a cui badare, devono affrontare grandi debiti o lavorano tre posti solo per fare l'affitto.

Dopo tutto, 2,8 miliardi di persone - quasi il 40% della popolazione mondiale - sopravvivono con meno di $ 2 USD al giorno! Nel mio paese d'origine degli Stati Uniti, il 14% della popolazione è al di sotto della soglia di povertà, 46 milioni di persone sono in buoni pasto, molti devono lavorare due posti di lavoro, e abbiamo un trilione di dollari in debito studentesco che trascina giù le persone .

Nulla di ciò che un sito web può dire renderà magicamente il viaggio una realtà per quelle persone.

Quelli di noi che viaggiano sono pochi privilegiati.

Questo non vuol dire che il duro lavoro non conta, ma il duro lavoro non esiste in una bolla: le circostanze che creano le opportunità per il duro lavoro di dare i loro frutti sono spesso importanti quanto lo stesso lavoro: il sostegno di familiari e amici , i lavori che consentono straordinari, una valuta forte, voli economici o passaporti dorati ti permettono di trovare lavoro all'estero. Tutte queste cose contano. La maggior parte di noi che viaggiano non si guadagna a malapena né in assistenza sociale, né ci chiediamo se possiamo permetterci il prossimo pasto.

Che tu stia viaggiando per il mondo con $ 10, $ 50 o $ 200 al giorno, il semplice fatto che viaggi per piacere ti mette in una minoranza globale.

Siamo un gruppo privilegiato.

Viaggiare mi insegna costantemente ad apprezzare quanto sono fortunato a fare ciò che faccio. Mi ricorda di non dimenticare mai il fatto che ho accesso all'istruzione, ai sistemi di supporto e alle risorse che la maggior parte del mondo non possiede.
La mia visita in Madagascar a settembre è stato il mio ultimo ricordo di questo. Il Madagascar è un paese di 20 milioni di persone che vede solo 300.000 turisti all'anno. In Madagascar, il 90% della popolazione vive in povertà e il 25% vive in aree soggette a calamità naturali. Quasi la metà di tutti i bambini sotto i cinque anni sono malnutriti e il PIL è di soli $ 420 pro capite (con il 92% della popolazione che vive con $ 2 al giorno). Il Madagascar è anche uno dei dieci paesi più a rischio per gli effetti dei cambiamenti climatici. Il paese è 152 su 188 sull'indice di sviluppo umano delle Nazioni Unite. Le cose vanno così male che c'è stata una recente epidemia di peste. Sì, LA PESTE.

Mentre ho visto la povertà prima nei miei viaggi, non è mai stato così aperto, vivido e diffuso come quello che ho visto in Madagascar.

La mia guida Patrick mi ha parlato della situazione in cui versa il Madagascar: corruzione, degrado ambientale, povertà, infrastrutture carenti e mancanza di istruzione (compresa l'educazione sessuale) che ha portato alla sovrappopolazione, a troppi bambini, a un numero insufficiente di posti di lavoro ea un circolo vizioso.

In Madagascar le strade hanno più buchi di una fetta di formaggio svizzero e ci sono troppe macchine e frequenti incidenti. La durata di 250 km può richiedere fino a otto ore. Mentre ero lì, un ponte sull'unica strada nord-sud è crollato perché un camion era troppo pesante (le bustarelle dei pesi sono frequenti). Abbiamo dovuto attraversare un fiume per un altro autobus per prelevarci dall'altra parte.

E i treni? Le tre linee ferroviarie, costruite dai francesi negli anni '60, funzionano solo poche volte al mese, sono usate soprattutto per il trasporto merci e spesso si rompono. Sono peggio delle strade.

Il Madagascar è un luogo in cui le case mi hanno ricordato i primi coloni coloniali degli Stati Uniti: case sporche e fangose ​​con tetti di paglia e una piccola finestra per aria. Ho visitato alcuni villaggi e, all'interno di queste case, ho subito notato l'aria ammuffita e la mancanza di ventilazione. Ho pensato, Ecco come le persone si ammalano di malattie respiratorie.

È un paese in cui i bambini indossano una fusione di ciò che riescono a trovare - e il più delle volte, è pieno di buchi.

È un posto dove le persone vivono nelle baraccopoli e sulle rive del fiume dove si asciugano i vestiti (e dove allagano costantemente durante la stagione delle piogge). Pescano e coltivano nelle aree urbane accanto alle fabbriche che smaltiscono l'inquinamento.

È un paese in cui vedevo persone che estraevano zaffiri in condizioni così difficili da poter essere descritte solo come una scena Diamante di sangue. Questo è il luogo in cui l'industria mineraria tiene le persone nelle città delle imprese in condizioni terribili semplicemente perché sanno che le persone non hanno altra scelta.

È un posto in cui il tipo di povertà che leggi è diventato molto, molto reale.

Questo non vuol dire che non ho mai saputo dell'esistenza di questa roba. Non sono ingenuo o stupido. Ho letto le notizie. Sono stato in tutto il mondo. Ho visto la corruzione, disordini politici e povertà prima. Ma una cosa è leggere di pura povertà nelle notizie e un'altra è vederla di fronte a voi. E 'un altro con cui confrontarsi e confrontarsi con le tue opinioni.

Questa non è una situazione in cui è come "Ohh, wow, è la povertà! Andiamo a dare un'occhiata! "

Questa è una di quelle situazioni in cui ti senti come se stessi vedendo per la prima volta.

Questa è una di quelle situazioni in cui la tua bolla scoppia e quello che vedi in TV e le notizie vanno dall'astratto al reale.

Al giorno d'oggi è diventato così facile viaggiare nella tua zona di comfort e non venire mai faccia a faccia con aspetti del mondo che potrebbero cambiare completamente chi sei e cosa pensi. È facile visitare i paesi in via di sviluppo o sviluppati, stare sulla pista dei backpacker e non vedere mai nulla che ci faccia affrontare il nostro privilegio. È facile vedere solo ciò che si vuole vedere, fissare Facebook negli ostelli, visitare bar con zaino in spalla, fare grandi tour in autobus, volare da un resort all'altro e partecipare a eventi culturali pensati per i turisti.

Se il viaggio ha lo scopo di allontanarti dalla tua zona di comfort ed espandere la tua mente, devi visitare luoghi che lo fanno. Per me questo fa parte della bellezza del viaggio. Ti costringe fuori dalla tua bolla, che aggiunge una grande prospettiva alla vita.

Ti rendi conto di quanto sei fortunato ad essere in grado di viaggiare, mentre sai come vive la maggior parte del mondo. Per vederlo, per provarlo. Mentre discutiamo su Facebook e discutiamo su Twitter, i bambini vanno a letto affamati in tutto il mondo (e purtroppo troppo spesso anche nei paesi sviluppati).

Questo non vuol dire che sto discutendo per "turismo della povertà", ma andare in posti così diversi dal tuo può aprire la tua mente a culture, stili di vita, comportamenti e livelli di reddito differenti.

La gente del posto in Madagascar era amichevole, accogliente e ospitale. Erano sinceramente curiosi nelle nostre conversazioni e apprezzando il fatto che eravamo lì. Non mi hanno mai fatto sentire come se non appartenessi. Ho amato tutte le mie interazioni con le persone nel paese e i sorrisi felici che avevano sui loro volti. Sono sicuro che tutti apprezzerebbero un po 'più di acqua fresca, assistenza sanitaria, cibo e infrastrutture di base. Ma è stato bello vedere i bambini giocare nelle strade non incollati al loro iphone. È stato bello ricordare che c'è molto oltre il consumismo.

Il mio viaggio in Madagascar è stato profondamente profondo perché mi ha tirato fuori dalla mia bolla e mi ha fatto ricordare che c'è una forte disuguaglianza nel mondo e ho voluto fare di più.

Era un promemoria per iscrivermi alla scuola di pensiero di Ralph Waldo Emerson:

Ridere spesso e molto; Per conquistare il rispetto delle persone intelligenti e l'affetto dei bambini; Per guadagnare l'apprezzamento dei critici onesti e sopportare il tradimento dei falsi amici; Per apprezzare la bellezza, per trovare il meglio negli altri; Lasciare il mondo un po 'meglio, sia che si tratti di un bambino sano, di un orto o di una condizione sociale redenta; Sapere che anche una sola vita ha respirato più facilmente perché hai vissuto. Questo è successo.

Le parole senza azione non sono nulla. Non devo diventare troppo egoista e devo sforzarmi di più per ricambiare i luoghi che mi danno tanto.

Quindi, mentre termino questo articolo, voglio evidenziare alcune buone organizzazioni di sviluppo locale che stanno lavorando per migliorare le condizioni di vita in Madagascar. Ho donato $ 250 a ciascuno già.

  • Feedback Il Madagascar è un'organizzazione che aiuta ad alleviare la povertà lavorando direttamente con le comunità per riconoscere la relazione tra povertà, degrado ambientale e cattiva salute. Dà priorità ai siti di progetto nelle aree remote.
  • SEED Il Madagascar è specializzato nello sviluppo sostenibile e nei progetti di conservazione nella parte sud-orientale del Madagascar. I suoi progetti includono la costruzione della scuola, la gestione delle risorse naturali, la conservazione dell'ambiente e altro ancora.
  • Madalief è un'organizzazione senza scopo di lucro gestita da un piccolo gruppo nei Paesi Bassi, e mira a dare ai bambini poveri in Madagascar un futuro migliore. Madalief aiuta anche a offrire lavoro ai locali sul sito del progetto, come nel suo hotel eco-sociale ad Ambositra (in cui ho soggiornato).
  • Hope For Madagascar - Con un'attenzione particolare a bambini e donne svantaggiati, Hope For Madagascar costruisce e ripara scuole e offre borse di studio a bambini bisognosi. Funziona anche per migliorare l'autosufficienza dei villaggi attraverso progetti di acqua pulita e di permacultura.
  • Reef Doctor - Questa organizzazione non-profit ha implementato progetti di conservazione nel sud-ovest del Madagascar per 15 anni. Reef Doctor lavora per ripristinare e preservare habitat vulnerabili e risorse sovrasfruttate, creando allo stesso tempo progetti per alleviare la povertà in Madagascar.

In un paese in cui un pasto costa meno di un dollaro, la corruzione è diffusa e l'istruzione superiore non è comune, un po 'può andare molto, molto lungo.

Ti incoraggio a cercare le destinazioni che ti fanno ripensare alla tua vita; per trovare organizzazioni che aiutano gli altri e l'ambiente quando viaggi; per scendere dalla pista turistica, espandere la mente, aprire il cuore e, come disse Gandhi, essere il cambiamento che desideriamo vedere nel mondo.

(E visita il Madagascar.E 'un posto meraviglioso.Vedi i miei articoli precedenti che adornano su di esso.)

Загрузка...

Guarda il video: How to Discover a New Species of Ant. featuring Dr. Brian Fisher (Settembre 2019).