Storie di viaggio

Riflessioni su 5 mesi di viaggio: tempo di riagganciare lo zaino

Pin
Send
Share
Send
Send



L'anno scorso, dopo che il mio amico Scott è morto, ho deciso che era ora di smettere di provare a pianificare un grande viaggio di più mesi e di farlo davvero. La sua morte mi ha fatto capire che il nostro tempo è breve e che non dovresti rimandare qualcosa nella speranza che "il momento perfetto verrà". Non c'è tempo perfetto per andarsene - ma ero lì, ad aspettarne uno. Mi ero innamorato della cosa che spesso sostenevo che le persone non dovessero fare.

Negli ultimi due anni, la maggior parte del mio viaggio è stato in breve, scoppi molto frenetici - ben lontano dal viaggio lento che ho intrapreso quando ho iniziato a viaggiare. Tra le conferenze, gli obblighi di vita e il tentativo di avere una base di partenza, ho continuato a tagliare i miei viaggi più breve di quanto volessi.

Certo, ero sulla strada, ma non erano quei giorni di viaggio senza fine e spensierati. Cercare di destreggiarmi tra così tante cose nella mia vita ha reso difficile riprendere e decollare.

La morte di Scott mi ha fatto ripensare alla mia posizione, e così, lo scorso novembre, ho fatto le valigie e ho ripreso la strada. Volevo l'avventura, la libertà, e per ricordare come sarebbe stato non avere limiti di tempo nei tuoi viaggi - semplicemente riprendere il flusso.

Cinque mesi dopo, sono tornato a casa.

Il cambiamento è spesso graduale e insidioso. Spesso non ti rendi conto di quanto un viaggio ti abbia colpito fino a mesi dopo. Non ti rendi conto che il tempo trascorso a fare escursioni attraverso l'Amazzonia ti ha cambiato fino a quando non è troppo tardi.

Ma ho capito subito come questo viaggio mi ha cambiato: mi ha insegnato che non voglio viaggiare tanto a lungo per il prossimo futuro. Non mi importa più.

Adoro viaggiare, ma dopo dieci anni di viaggio, ho scoperto che trascorrere cinque mesi non è piacevole per me. È troppo lungo per essere lontano quando sono in un periodo della mia vita in cui voglio rallentare e creare una vita in un solo posto.

Ho adorato i primi due mesi - sono stati divertenti, eccitanti e tutto ciò che pensavo sarebbero - ma, con il passare del tempo, questo viaggio ha confermato ciò che ho iniziato a credere dopo il mio tour del libro: due mesi di viaggio costante è il mio nuovo limite . Dopo, mi brucio.

Non sono sicuro di quando è successo, ma mi piace essere a casa. Ho continuato ad andare avanti e indietro con l'idea di avere una casa per anni, ma questo ultimo viaggio mi ha aiutato a capire che mi piace davvero stare in un posto, andare in palestra, cucinare, andare a letto alle 10, leggere libri, e tutte quelle altre routine tipo homebody.

E i miei amici e io apriremo altri ostelli quest'anno, che consumeranno molto del mio tempo e mi impongono di essere negli Stati Uniti! (New York e Portland, vengo per te!)

Sono scioccato da me stesso per il cambiamento. Chi avrebbe pensato che ci sarebbe stato un Matt addomesticato? Non io!

Ho molti viaggi nazionali in fila ma il mio passaporto non verrà utilizzato fino a luglio quando andrò in Svezia. Volerò di nuovo verso climi più caldi in inverno, ma sono felice di non avere altri piani di viaggio sul mio calendario.

Ho bisogno di una pausa. Sono leggermente stufo di essere sulla strada. L'ansia e il panico attacca il mio ultimo viaggio causato mentre cercavo di destreggiarmi tutto mi ha fatto capire che non sono un superuomo. Lavorare durante i viaggi mi ha insegnato che non voglio più farlo di nuovo. Quegli argentini di San Rafael mi hanno scosso fino al midollo quando hanno detto: "Perché lavori così tanto? Sei venuto per viaggiare o per lavorare? "

Avevano ragione. Sono venuto per viaggiare. Non voglio più lavorare e viaggiare e l'unico modo per farlo è il cambiamento Come Io viaggio.

Le parti più divertenti del mio ultimo viaggio sono state quando ero semplicemente un viaggiatore. Quando il computer era chiuso, quando ero offline e potevo immergermi completamente nella mia destinazione, ero il più felice. Mi sentivo come se fossi immerso in una destinazione e concentrato.

Sto tornando a quello tipo di viaggio.

Anche se avrei potuto viaggiare troppo a lungo, non mi sono mai accontentato dello zaino in spalla. Stare con quei ragazzi a San Rafael, stare in ostelli in Australia, e uscire con i viaggiatori nel sud-est asiatico mi ha fatto capire che voglio fare di più - e solo quello.

Il mio computer non viene più con me.

Dicono che i viaggi ti portano, tu non li prendi, e non mi sono mai allontanato da un viaggio senza una nuova intuizione. Questo viaggio mi ha mostrato che se mi godrò i miei viaggi, ho bisogno di cambiare il modo in cui li avvicino, progettando viaggi più brevi e lasciando il mio lavoro a casa.

Quando qualcosa diventa un lavoro ingrato, perdi la tua passione per questo, e l'ultima cosa che voglio fare è perdere il mio amore per il viaggio ... anche per un secondo.

E, anche se mi sto prendendo una pausa e mi sto godendo questo resto, continuo a vedere la strada e so, prima o poi, risponderò al suo canto di sirena, mi legherò con lo zaino, e sarò di nuovo in movimento.

Guarda il video: Korda Carp Fishing Masterclass Vol. 4 Chapter 1: Lake Exclusive 13 LANGUAGES (Ottobre 2022).

Загрузка...

Pin
Send
Share
Send
Send