Storie di viaggio

L'inizio della fine


Pubblicato: 18/04/2011 | 18 aprile 2011

Ho pensato a questo post da un po 'di tempo. Nella mia testa, l'ho scritto e riscritto centinaia di volte per trovare le parole giuste che sono andato a pubblicarlo solo per tornare indietro all'ultimo minuto. Ho esitato, non perché non sapevo cosa dire ma perché, in fondo, sapevo di non essere pronto a dirlo.

Ma ora, mentre finalmente scrivo questo post in questa forma, so che è il momento di pubblicare la pubblicazione.

A luglio festeggerò cinque anni sulla strada. Un fatidico giorno nel 2006, ho salutato i miei genitori e iniziato un viaggio che mi ha portato in giro per il mondo due volte e mezzo e mi ha permesso di insegnare in due paesi diversi, giocare a poker professionalmente ad Amsterdam, vivere a New York City, crea questo fantastico sito e incontra alcune delle persone più incredibili del mondo.

Ma mi sono chiesto spesso se una persona può viaggiare troppo a lungo. C'è un momento in cui essere sulla strada diventa troppo buono? La mia risposta generale è che non puoi mai viaggiare troppo nella tua vita. Questo è particolarmente vero se sei con gli amici o hai qualcuno con cui condividere quei momenti speciali. Tuttavia, se si viaggia da soli, allora credo che la risposta sia sì, ad un certo punto, troppo tempo sulla strada può prendere il suo pedaggio.

Cinque anni dopo che ho iniziato, viaggiare è ancora meraviglioso e sorprendente, ma non è la stessa cosa. Parte della lucentezza è sparita. Sì, incontro persone straordinarie ogni giorno, ma quante volte puoi avere la stessa conversazione "da dove vieni e cosa fai" con altri viaggiatori? Quante volte puoi reinventare la ruota? Quanto spesso puoi iniziare da zero? Una cosa è viaggiare con amici, una fidanzata o una moglie, ma è un'altra da circondarsi costantemente di estranei tutti i giorni della tua vita.

Ad un certo punto, desideri un po 'di coerenza. Qualcuno che ti prende Qualcuno che conosce la tua storia un po '.

Il viaggio in solitaria è una cosa meravigliosa, e credo ancora fermamente che tutti dovrebbero farlo almeno una volta nella vita perché favoriscono una grande crescita personale. Ho imparato tanto su me stesso viaggiando da solo. Ma dopo tanti anni, è finalmente indossato su di me. Ho raggiunto il punto in cui il viaggio da solista è diventato un'esistenza solitaria a cui non sono più adatto.

L'anno scorso, ho scritto di come avevo perso il senso di meraviglia per il viaggio e avevo bisogno di una pausa. Vivere a New York la scorsa estate mi ha dato una pausa tanto necessaria ma mi ha fatto anche capire che mi sto perdendo molto quando si tratta di condurre uno stile di vita stabile. Mi mancava una palestra, una cucina, buchi d'acqua locali, ristoranti preferiti e un gruppo di buoni amici con cui passare il tempo. Ho perso l'atto di semplicemente vivere da qualche parte.

Ma ogni volta che pensavo di fermarmi, ho iniziato a pensare a tutti i viaggi che potevo fare e la strada ha inevitabilmente finito per richiamarmi.

Tuttavia, quando stavo lasciando il Centro America, mi sono reso conto che i miei giorni erano contati quando alla fine del viaggio ero eccitato: non andare in un posto nuovo ma andare casa a New York City. È una sensazione che non ho avuto da tanto tempo e, mentre pensavo a un posto come casa per la prima volta in tanti anni ho capito che il mio tempo era finalmente arrivato.

Il mio unico motto nella vita è vivere senza rimpianti, e nonostante il richiamo di una nuova vita che mi chiama, so che avrò sempre rimpianti se non farò due ultime cose: viaggiare un'ultima volta nel Sud-est asiatico e fare un ultimo grande tour dell'Europa che include infine il blocco orientale. Nella mia mente, questi viaggi devono essere fatti nel loro complesso, non come piccoli viaggi in questo o quel paese.

Quindi oggi esco di casa per il mio ultimo viaggio intorno al mondo che mi porterà in Europa, nell'Est asiatico e nel Sud-est asiatico prima di tornare a marzo o aprile 2012. Mi sistemerò a New York allora? Non lo so. Anche Parigi sembra carina. Chi può dire cosa riserva il futuro?

Ma so che oggi segna l'inizio della fine. Questo sarà il mio ultimo viaggio a lungo termine. Quando ciò sarà fatto, sarò in viaggio per quasi sei anni. Sono sei anni di movimento costante. Sei anni di nuove partenze. Non rimpiango nulla, ma sono pronto a passare a qualcosa di nuovo. Sono pronto a diventare semi-nomade. Sono pronto a fare un posto a casa.

Non so cosa succederà l'anno prossimo, ma so che ora ha più possibilità degli ultimi anni. Una cosa che invidio di molti viaggiatori anno sabbatico è che con un set "end date" al loro viaggio, hanno un'eccitazione per loro che mi è mancato di recente. Hanno bisogno di "metterci tutto dentro" prima che sia troppo tardi. Me? Lo faccio ogni giorno Il viaggio è la mia vita quotidiana. E proprio come i miei amici a Boston che non hanno mai camminato lungo il Freedom Trail, oi miei amici a New York che non hanno mai visitato la Statua della Libertà, ho rimandato le cose perché "posso sempre farlo dopo". Quindi, non lo faccio impacchetta le mie giornate con tutto quello che facevo. Sono diventato un po 'pigro.

Ma ora non c'è un vero "dopo" per me.

Questo è.

Ora, ho un nuovo senso di urgenza nei miei viaggi. È come se riprendessi il mio primo viaggio tutto da capo. Perché con la fine in vista, devo prendere tutto dentro prima che sia troppo tardi. Non c'è più tempo da perdere, nessun giorno da spendere dietro il computer, non più "Ci tornerò". No, questi modi nomadi stanno finendo. Il viaggio sarà sempre una parte della mia vita, ma i desideri della vita cambiano e devo cambiare con esso. È un nuovo mondo coraggioso tutto da capo.

Prenota il tuo viaggio: suggerimenti e trucchi logistici

Prenota il tuo volo
Trova un volo economico usando Skyscanner o Momondo. Sono i miei due motori di ricerca preferiti perché cercano siti Web e compagnie aeree in tutto il mondo, in modo che tu sappia sempre che non viene lasciato nulla di intentato.

Prenota il tuo alloggio
Puoi prenotare il tuo ostello con Hostelworld dato che hanno il più grande inventario. Se si desidera soggiornare in un posto diverso da un ostello, utilizzare Booking.com in quanto costantemente restituire le tariffe più economiche per pensioni e alberghi economici. Li uso sempre.

Non dimenticare l'assicurazione di viaggio
L'assicurazione di viaggio ti proteggerà da malattie, infortuni, furti e cancellazioni. È una protezione completa nel caso qualcosa vada storto. Non ho mai fatto un viaggio senza di esso come ho dovuto usarlo molte volte in passato. Ho usato World Nomads per dieci anni. Le mie aziende preferite che offrono il miglior servizio e valore sono:

  • World Nomads (per tutti sotto i 70 anni)
  • Assicurati il ​​mio viaggio (per quelli oltre 70)

Cerchi le migliori aziende con cui risparmiare?
Controlla la mia pagina delle risorse per le migliori aziende da utilizzare quando viaggi! Elenco tutti quelli che utilizzo per risparmiare denaro quando viaggio - e questo ti farà risparmiare tempo e denaro!