Storie di viaggio

Trattare con molestie

Pin
Send
Share
Send
Send



Questo è un post di Laura, il nostro esperto di viaggi femminili. Affrontare le molestie può essere una sfortunata realtà delle donne sole che viaggiano, ed è difficile sapere come gestire una situazione difficile una volta che ci sei dentro. Laura ha viaggiato in lungo e in largo per destinazioni che possono essere particolarmente difficili per le donne che viaggiano. Da maschio, non sono in grado di offrire questa prospettiva, quindi Laura è qui per condividere alcuni consigli su cosa fare se ti trovi in ​​una posizione scomoda.

Molte viaggiatrici di sesso femminile sperimentano diversi livelli di molestie sulla strada, mentre altre potrebbero non sentire tanto le voci. Anche se accade ovunque, le molestie nei confronti delle donne sono più comuni in alcuni luoghi rispetto ad altri, e dovresti essere consapevole di questo lato poco lusinghiero del viaggio. No, non dovrebbe spaventarti o impedirti di viaggiare, ma essere preparati ad affrontare situazioni renderà i tuoi viaggi più fluidi e ti aiuterà a prevenire lo stress.

Ecco alcune situazioni che ho incontrato e come le ho affrontate.

"Quanti cammelli?"
Ad essere onesti, trovo che le peggiori molestie nei confronti delle donne siano nel Medio Oriente. È difficile viaggiare lì come donna e può essere abbastanza stressante se sei da solo.

Il mio primo viaggio in Medio Oriente è stato con un gruppo nel 2008. Non avevo idea di cosa aspettarmi, e presto mi sono ritrovato a sbraitare ogni volta che sentivo qualcuno gridare per strada "Quanti cammelli?" In Egitto è comune pagare una dote per il matrimonio, così quando gli uomini fanno questa domanda, chiedono quanti cammelli devono pagare se vogliono sposarti. All'inizio li ho ignorati, ma poi ho trovato un altro modo per gestirli. Dopo alcuni giorni passati a superare lo shock iniziale di tutti i fischi, ero stanco di ignorarlo. Quindi la prossima volta che ho sentito "Quanti cammelli?" Ho risposto "Più di quanto puoi permetterti!" Questa frase di solito provocava risate da parte degli amici del ragazzo o dei venditori circostanti, seguiti da un po 'di strascichi sul ragazzo. Alcuni dei ragazzi tornavano con qualche altra osservazione intelligente che di solito si trasformava in scherzi giocosi.

Di nuovo, generalmente ignoro i fischi, ma giudico sempre ogni situazione come viene.

"Dovremmo condividere una stanza."
Ho sentito questo durante il mio secondo viaggio in Medio Oriente, ma stavolta viaggiavo da solo. Su un autobus dall'aeroporto ad Amman, l'uomo egiziano accanto a me ha suggerito che dovremmo condividere una stanza, "Sai, solo per risparmiare sui costi." Sì, sono sicuro che è per questo. Notando un anello nuziale al dito, dissi: "Dovremmo chiamare tua moglie solo per assicurarsi che sia OK?"

"Cosa c'è di sbagliato in te donne americane?"
Ad Aqaba, nel sud della Giordania, ho avuto un istruttore di immersioni che mi chiedeva se poteva unirsi a me quando stavo andando a fare snorkeling. È una spiaggia pubblica, quindi non pensavo che dirgli che non avrebbe funzionato. Abbiamo fatto snorkeling fino al corallo, e lui si è allungato, mi ha strappato la maschera da snorkel e ha cercato di prendermi. Furioso - fortunatamente sono un forte nuotatore - Sono saltato fuori dall'acqua, solo per colpire il mio piede con il corallo infuocato. Ho iniziato a strillarlo e lui mi ha detto: "Ho solo pensato che dovremmo cambiare maschera". Bel tentativo. In sostanza gli dissi che è irrispettoso afferrare le donne e così via. Ha continuato a chiedermi cosa c'era di sbagliato nelle donne americane. È sbagliato in qualsiasi cultura, ma sapendo che la cultura giordana è conservatrice, volevo sapere se andava bene se un uomo avesse afferrato sua sorella in quel modo. Dopo un fermo rimprovero, tornai a nuoto a nuoto e lo evitò nei giorni successivi. Ho imparato da questa situazione che va bene dire "No, in realtà mi piacerebbe fare una nuotata da solo oggi".

"Passiamo alla macchia insieme."
In 14 ore di autobus dal Malawi allo Zambia, ho pensato che fosse bello quando un dottore dello Zambia che parlava un buon inglese sedeva accanto a me. Dopo una discussione sull'educazione e la cultura, si è messo subito al lavoro, dicendomi che dovremmo trasferirci nella boscaglia (deserto) insieme. Inoltre non avrebbe smesso di chiedere se lo avrei sponsorizzato per venire negli Stati Uniti. Normalmente, ti suggerirei di cambiare posto quando ottieni un compagno come questo, ma l'autobus era completamente pieno. L'ho interrotto dicendogli che avevo un ragazzo. Purtroppo, questo non lo ha scoraggiato, e quando finalmente siamo arrivati ​​alla sua destinazione, mi ha baciato la mano prima di scendere dall'autobus. Gli ho dato una email falsa al momento, ma penso che sia meglio dire alla persona che sei completo estraneo e che proteggi la tua privacy. Non consegnare informazioni come numeri di telefono o e-mail.

Le molestie e l'assalto sono situazioni in cui le donne viaggiano e devono imparare a confrontarsi. Se ti trovi in ​​una zona in cui le molestie sono comuni, anche viaggiare con un'altra persona aiuta. Se viaggi da solo, preparati a rispondere alle domande sul tuo fidanzato falso (o reale) e decidi come gestire alcune di queste situazioni. Leggi le molestie sessuali quando viaggi, in quanto le situazioni variano e succede a gradi diversi a seconda di dove sei diretto.

Se sei un lettore di sesso maschile, fai attenzione alle donne che viaggiano da sole in paesi in cui le molestie sono comuni. Anche sedersi accanto a uno di noi con i mezzi pubblici o camminare accanto a noi aiuta a diminuire i commenti o le aggressioni.

Laura Walker gestisce il sito web A Wandering Sole. Attualmente risiede a Portland dove gestisce Amsha, un marchio di accessori e articoli per la casa prodotto in Africa orientale. Oltre a gestire la sua attività, Laura lavora come apprendista per i rifugiati appena arrivati ​​nella sua città. Lavora con clienti da tutto il mondo e usa la sua conoscenza limitata dello swahili per servire i clienti congolesi. Serve anche clienti dal Medio Oriente, Asia, altri paesi in Africa, Centro America e Cuba.

Conquering Mountains: la guida per viaggiare in solitaria

Per una guida completa da A a Z su un viaggio da solista, guarda il nuovo libro di Kristin, Conquistare le montagne. Oltre a discutere molti dei consigli pratici di preparazione e pianificazione del viaggio, il libro affronta le paure, la sicurezza e le preoccupazioni emotive che le donne hanno sul viaggiare da soli. Contiene oltre venti interviste con altri scrittori e viaggiatori di viaggi femminili. Clicca qui per saperne di più sul libro, su come può aiutarti e puoi iniziare a leggerlo oggi!

Guarda il video: Cammina con la nuova ragazza ed incontra la sua ex! Guardate come la difende! (Ottobre 2022).

Загрузка...

Pin
Send
Share
Send
Send